Il linguaggio del vino: attenzione agli estremismi

Sono stato invitato da Roberto Dessanti, Presidente dell’AIS sarda, a tenere un seminario su “le parole del vino” alla fine di questo mese. La fase di preparazione dell’incontro mi sta portando a una rinnovata riflessione sulla...[leggi]

14 nov 2018 0

L'Etna delle contrade

Tornato dopo alcuni anni sulle pendici del sacro monte Etna, ho potuto nuovamente apprezzarne la ricchezza di terre vitate: che in zona viene derubricata a poca cosa ("eh, qui il vigneto non è granché, sono meno di mille...[leggi]

09 nov 2018 0

Grandi vini, vini intermediari e vini comuni

La contrapposizione tra vino convenzionale e vino naturale è comoda negli scambi polemici, ma è incapace di rendere conto della complessità del reale. La realtà ci tiene infatti – grosso modo dalla fine della rivoluzione...[leggi]

07 nov 2018 4

I gemelli diversi: Pinot Nero Civettaja e Pinot Nero Cuna

L’aggettivo quasi impronunciabile empireumatico ha nel dizionario Treccani questa definizione:empireumàtico agg. [der. del gr. «carbone che brucia»] (pl. m. -ci). – Che si ottiene o proviene da distillazione secca: odore e., il...[leggi]

02 nov 2018 2

Festa mobile

“Mentre mangiavo le ostriche, con quel loro forte sapore di mare e quel loro leggero sapore metallico che il vino freddo cancellava, lasciando solo il sapore di mare e la tessitura succulenta, e mentre bevevo da ogni guscio il...[leggi]

31 ott 2018 0

Coltivare il vino come un’amicizia

Le amicizie, si sa, vanno coltivate. Sono come piantine di basilico, occorre innaffiarle spesso, pulirle dalle foglie ingiallite, stare attenti che abbiano abbastanza luce. Un buon vino è un caro amico che attende, con pazienza...[leggi]

26 ott 2018 0

Avanti Savoia

Prigioniero, ammetto, di un pregiudizio, ho per decenni pensato ai vini della Savoia facendomi influenzare dalla pesante omonimia con la casa reale italica: una dinastia in cui con tutta evidenza ogni membro si è impegnato al...[leggi]

24 ott 2018 0

Un bel Vermentino di Gallura e due concetti compresi nel prezzo

Svelto dialoghetto di prologoScena: un ristorante della Capitale. Interno sera, tavoli pieni, rumore di fondo tipo Stadio Olimpico durante un derby Roma-Lazio. - Ristoratore (piuttosto di fretta, dato l’affollamento della sala):...[leggi]

19 ott 2018 1

La bottiglia più cara del mondo e altri racconti

Sabato scorso, 13 ottobre 2018, è stata aggiudicata all’asta la bottiglia più costosa della storia umana, un Romanée Conti della leggendaria vendemmia 1945. La cifra finale lascia a bocca aperta: 558mila dollari, che equivalgono...[leggi]

17 ott 2018 0

Quando la nebbia comincia a diradarsi

A noi enofili il vino piace non perché piace e basta, ma perché non di rado ci sorprende. Prendiamo i Colli Piacentini. Dopo vari decenni nel settore, posso dire senza tema di smentita di essere uno dei maggiori - anzi, per dirla...[leggi]

12 ott 2018 0