Elogio delle denominazioni cosiddette minori

“Io non ti conosco, io non so chi sei, so che hai cancellatoin un colpo i sogni miei”Pochi sanno che in questa celeberrima canzone (Insieme, dall’album Quando tu mi spiavi in cima a un batticuore, 1970) Mina si rivolge a una...[leggi]

20 giu 2018 0

La Freisa dal punto di vista enomusicale

Il vino come risultato di una successione preordinata e controllata di eventi è relativamente facile da fare: in campagna minimizzi i rischi di problemi fitosanitari con dosi massive di agenti chimici, sistemici e non; alla...[leggi]

15 giu 2018 0

La modernità anacronistica

“È l’ora delle decisioni improcrastinabili, è l’ora di anteporre il bene della confederazione a ogni interesse personale. Il coraggioso avanza, il patriota combatte, il giusto vince. E senza alcun aiuto, negli uvaggi, delle...[leggi]

13 giu 2018 0

L’importanza dell’attesa

Non bisogna giudicare un vino dalla riduzione: sarebbe riduttivo. Bisogna dare al vino che puzzicchia il giusto tempo per aerarsi (“aerare il locale prima del servizio”), dargli il giusto tempo di ascolto (- “pronto, chi parla?”-...[leggi]

08 giu 2018 0

Qualche vino dalla neonata Doc Friuli

Una decina di giorni fa ho partecipato, con i sodali Castagno e Gravina, a una due giorni di degustazioni friulane. Organizzato dalla H-Farm per il Consorzio della neonata Doc Friuli, l’incontro ha coinvolto alcuni altri...[leggi]

06 giu 2018 1

Mode del vino: dati di giugno 2018

Con l’approssimarsi dell’estate, e in vista di una delle prossime otto elezioni politiche (di qui a ottobre), ecco un sintetico aggiornamento sull’ondivago andamento delle mode del vino. In questo post concentriamo la rilevazione...[leggi]

31 mag 2018 3

Folgorazioni

Al liceo, fra i tanti nomi noiosi da mandare a memoria, mi piaceva molto quello di un poeta medioevale, Folgore da San Gimignano. Per anni ho creduto che si pronunciasse come il lampo del fulmine, fòlgore, con l’accento sulla...[leggi]

30 mag 2018 0

Una gemma (semi) nascosta a Bordeaux

È inevitabile: quando i vini più famosi di una zona produttiva superano la soglia critica di prezzo (vale a dire raggiungono e oltrepassano il valore medio di una seduta psicoanalitica) il bevitore è costretto a ripiegare su...[leggi]

24 mag 2018 3

Dai Cannonau-cannone ai Cannonau canonici

Con tutte le approssimazioni del caso, e con tutte le eccezioni del caso, si potrebbe riassumere la parabola produttiva di molti Cannonau in modo brutalmente schematico:Tesi (terminus ante quem: 1990 circa)Si vinificano con...[leggi]

21 mag 2018 0

Le Langhe e una pubblica ammissione di insensibilità

Noi cronisti del vino abbiamo alcuni ferri del mestiere che si tramandano – sperabilmente – da una generazione all’altra. Si presentano sotto forma di stereotipi/passaparola, dei quali ognuno di noi accetta tacitamente la...[leggi]

17 mag 2018 3