Recensioni

Cucina made in India, Giappone, New York, Marocco, Thailandia

di Vittoria Florio 03 ago 2015 0

I viaggi nelle cucine del mondo della Lonely Planet.

Lonely Planet, il maggiore diffusore di guide turistiche in tutto il mondo, ha pubblicato una piccola collana di libri di ricette.

Cucina made in è il titolo della collana.

5 i viaggi culinari: Giappone, India, Thailandia, Marocco, New York.

30 le ricette di ciascun libro.

Proprio così, Lonely Planet non ha proposto questa volta un itinerario turistico, artistico, culturale, paesaggistico, ma un itinerario gastronomico per conoscere attraverso il cibo i paesi più celebri per la loro cucina.

Sushi, couscous, bagel, raita, maki, cheesecake, tajine, cupcake… parole confuse che si materializzano in piatti e si traducono in culture, anch’esse patrimonio dell’umanità come tutto ciò che appartiene a un popolo.  

Per ogni paese sono suggeriti 30 piatti tra i più conosciuti e tradizionali. Tutte preparazioni, ben spiegate e illustrate, facilmente riproducibili a casa per sperimentare nuove idee, ma anche per prepararsi a un viaggio anticipandosi sui gusti di un paese lontano o, viceversa, riportando i sapori dei luoghi appena conosciuti. 

1. Cucinare giapponese consiste nel “rispettare la specificità di ogni ingrediente e nel sottolinearne il sapore con la salsa di soia, il miso e il dashi (brodo preparato con tonno bonito e un’alga commestibile)”.
Tre ricette dal libro: Sushi di rombo e gelatina di ponzu (un aceto giapponese); sushi di manzo semicotto allo zenzero fresco; zuppa di miso al tofu e alle alghe.

2. La cucina indiana come una profusione di spezie, dal prezioso pepe nero del Malabar all’autentico zafferano, ai semi di cumino e al cardamomo. E poi ancora i masala, miscele di spezie nelle quali la curcuma e i semi di coriandolo sono indispensabili.
Tre ricette: Curry d’agnello allo zafferano; Pollo tandoori; Masala di salmone.

3. Nella cucina marocchina il couscous come portata principale “presenta numerose varianti: con sette verdure a Casablanca, con agnello e verdure a Fès, con pomodoro pesce ed erbe aromatiche fresche a Essaouira, con la zucca a Marrakech o semplicemente con cipolle stufate nell’Alto Atlante.
Tre ricette: Tajine di pesce con pomodori e peperoni; Couscous alle sette verdure e datteri; Baklawa.

4. La cucina thailandese caratterizzata dai quattro sapori fondamentali (dolce, agro, salato e speziato) offre una varietà di piatti inimmaginabile. Su tutti il riso ha un ruolo essenziale “al punto che il termine più comune per ‘mangiare’ è gin kôw (letteralmente ‘mangiare riso’)”.
Tre ricette: Pesce fritto al tamarindo; Fonduta thailandese; Riso all’ananas.

5. La cucina newyorkese come omaggio al cosmopolitismo. L’hot dog, il bagel, l’hamburger, il donut, il cheesecake, il cupcake, i muffin, il pretzel, il cookie, i coktail: tutte specialità della Grande Mela che mescolano origini da ogni angolo del mondo.
Tre ricette: Bagel al pastrami; Costolette di maiale marinate e grigliate; Waffle.

Couscous marocchino - cucina made in Lonely Planet


Cucina made in INDIA, GIAPPONE, NEW YORK, MAROCCO, THAILANDIA
Lonely Planet
EDT 
€ 8,90 ogni singolo volume

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti