SOTTOPIATTO Cibi & Ricette

Facile e veloce: focaccia senza impasto

di Angela Simonelli 07 mag 2020 0

Una ricetta semplice e appagante per ottenere velocemente e senza sforzo una focaccia morbidissima e appetitosa.

Foto di Angela Simonelli

Dal 4 maggio è finalmente finito questo maledetto lockdown e la fase 2, che tutti sognavamo da tempo come un miraggio in mezzo al deserto, è arrivata. Abbiamo avuto la possibilità di incontrare alcuni nostri parenti congiunti che non vedevamo da due mesi e questo ha prodotto in noi grandi speranze per il futuro.
Alcuni di noi hanno avuto l’opportunità di tornare alla scrivania del proprio ufficio, dello studio e sentirsi finalmente meno in trappola nella propria casa.

Il numero dei malati sta diminuendo giorno dopo giorno e si stanno testando vaccini, terapie e protocolli che sembra facciano ben sperare.
Ci sono però degli elementi negativi che continuano a condizionare i nostri pensieri durante il giorno e, in casi più sfortunati, tutta la notte. Numerose persone che non sanno se potranno mai tornare a lavoro. I nostri figli non possono riprendere le lezioni a scuola e neppure lo sport. E poi ci sono alcune attività che per i momento resteranno chiuse, come parrucchieri, barbieri, centri estetici, negozi di abbigliamento, bar e ristoranti.
Insomma tutte quelle botteghe, negozi, dove di solito creiamo gli ormai famosi “assembramenti” difficili da gestire con le  nuove regole restrittive.

Impossibile pensare di indossare una mascherina mentre qualcuno ci taglia la barba oppure mentre si gusta un piatto di uno chef seduti a tavola. Ci vorranno adeguamenti, distanza, sanificazione, appuntamenti e investimenti importanti difficili da sostenere per quei negozi che alla fine dei conti non fattureranno per tre mesi consecutivi.

Dicono che “andrà tutto bene”, che dobbiamo avere fiducia e speranza nel futuro ma forse, più che una buona dose di poco sensato ottimismo generalizzato, occorreranno delle nuove idee, delle intuizioni, un nuovo modo di prenderci cura di noi, una buona resistenza all’ansia e allo sconforto,  nuovi mezzi di gratificazione , un aiuto concreto da parte dello Stato e voglia di rivalsa ma senza perdere più di vista l’essere umano e le sue vere esigenze.

Tutto questo dovrà passare attraverso il rispetto irrimandabile della natura e lo sviluppo di un’economia ecosostenibile che abbatta le differenze tra gli esseri umani, i pregiudizi e la sofferenza.

Sogno troppo, mi illudo che abitudini radicate possano cambiare?
Forse sì, ma se non si può neppure immaginare un futuro migliore allora non sarà possibile raggiungerlo mai.

Un po’ come questa focaccia, che si prepara senza impastare e attendendo solo 90 minuti dalla preparazione della ricetta al morso sotto i denti.
Sembra impossibile ma poi basta provarci per capire che a volte la semplicità può generare qualcosa di molto buono in poco tempo.

Questo è l’augurio che vi faccio e mi faccio, perché per uscire da questa palude ci sarà bisogno dell’impegno e del sostegno di tutti senza più perdere di vista le cose importanti.

Focaccia senza impasto

Ingredienti:

teglia 20x 40 cm
250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
12 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero semolato
450 g di acqua a temperatura ambiente
20 g di olio extravergine
10g di sale fino

per l’emulsione:

50 g di olio extravergine di oliva
50 g di acqua
15 g di sale fino

Procedimento:

1. Versate in una ciotola non troppo piccola le due farine, precedentemente setacciate, poi mescolare con una frusta il tutto.
2. Formate una fontana e al centro versare i due cucchiai di olio evo.
3. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua con le dita poi versatela sopra la farina aggiungendo anche il cucchiaino di zucchero.
4. Con un tarocco iniziate a spingere di costa in modo da far idratare le farine con l’acqua.
5. Unite a questo punto anche il sale fino.
6. Dovrete lavorare l’impasto in questo modo fin quando gli ingredienti si saranno amalgamati, ottenendo così un composto appiccicoso.

Foto di Angela Simonelli

7. Ungete leggermente la superficie della pasta poi coprite con un canovaccio e lasciate riposare una decina di minuti.
8. Passati i 10 minuti, ungete la teglia con olio e poi versate l’impasto al centro.
9. Coprite con la pellicola e poi lasciate riposare altri 10 minuti.
10. Ungete le dita con dell’olio e poi, delicatamente, stendete l’impasto in modo da coprire la teglia, senza schiacciarlo troppo o sgonfiarlo in qualche modo.

Foto di Angela Simonelli

11. Coprite di nuovo con la pellicola e lasciate lievitare per altri 20 minuti.
12. Passato questo lasso di tempo, praticate delle fossette sulla superficie della focaccia.
13. Preparate l’emulsione mescolando con una frusta l’olio con l’acqua e il sale.
14. Versate l’emulsione sulla superficie della pasta in modo che le fossette spariscano.
15. Lasciate lievitare altri 20 minuti.

Foto di Angela Simonelli

16. Accendete il forno a 220° in modalità ventilato.
17. Infornate per 15-20 minuti poi sfornate e lasciate raffreddare la focaccia inclinata non in aderenza sulla teglia, in modo che la condensa non bagni i bordi croccanti.

La focaccia può essere consumata così, semplice, oppure tagliata a metà e farcita.

Foto di Angela Simonelli
COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti