APPUNTI in cucina Ricette e fai così

La pasta con le zucchine, in stile carbonara

di Annalisa Barbagli 14 giu 2016 1

Due trucchi per rendere un piatto semplice per nulla banale, grazie a un po' di Pecorino romano e dell'uovo.

Pasta con le zucchine

Foto di Fabio Cremonesi

Niente a che vedere i sontuosi spaghetti con le zucchine alla Nerano, un piatto che veramente vale il viaggio. Questa pasta è molto più semplice e rapida ma comunque buona e ideale come piatto unico. Indispensabile il Pecorino romano, piccantino e salato, perché, come direbbe un francese, relève il sapore delle zucchine che, anche se buone e fresche, sempre zucchine sono. 

Ingredienti per 4 persone

400 g di mezze maniche (o altra pasta corta o spaghetti)
6-700 g di zucchine romanesche piccole e molto fresche
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
2 spicchi d’aglio
prezzemolo
2 o 3 uova
60 g di Pecorino romano grattugiato
sale e pepe 

Preparazione della ricetta 

Lavo le zucchine e le spunto, poi le divido le divido in quattro con due tagli verticali e le taglio a dadini regolari. Trito una manciata di prezzemolo. Scaldo l’olio in una padella ampia che possa accogliere la pasta e faccio rosolare molto dolcemente gli spicchi d’aglio schiacciati.

Quando sono imbionditi, li elimino e verso in padella le zucchine. Rialzo la fiamma, le salo e le faccio cuocere per una decina di minuti, mescolando quasi di continuo con due spatole in modo che si cuociano rimanendo però consistenti. In fine cottura, unisco il trito di prezzemolo.

Metto a cuocere la pasta in acqua salata in ebollizione. Batto le uova in una scodella con il Pecorino. Quando la pasta è pronta, ancora ben al dente, la scolo conservando una tazza di acqua di cottura e la verso nella padella con le zucchine, unisco poca acqua di cottura e la faccio insaporire per qualche minuto nel condimento, mescolando.

Pasta con le zucchine
Foto di Fabio Cremonesi

Fuori dal fuoco, verso nella padella il miscuglio di uova e formaggio e mescolo rapidamente in modo che le uova si cuociano con il calore della pasta rimanendo però cremose. In questa fase, se necessario, aggiungo ancora un goccio d’acqua. La servo immediatamente in piatti caldi.

COMMENTI (1) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

luigi
1 luglio 2016 09:51 ATTENZIONE!! le pentole in alluminio provocano il morbo d'Alzheimer e altre malattie neurodegenerative se usate troppo spessoe soprattutto se sottoposte ad alte temperature!! EVITATELE E ANCHE I RISTORANTI CHE SPESSO LE USANO!!