Strumenti

Coltello trinciante

04 mar 2014 0

Il trinciante è un coltello adatto a svariate operazioni di taglio.

Coltello trinciante

Foto di ARCHIVIO SLOW FOOD/MARCELLO MARENGO

Il trinciante è un coltello adatto a svariate operazioni di taglio.

Indispensabile per le verdure, la forma della sua lama, la cui lunghezza deve essere di almeno 20 centimetri, è triangolare, dritta, allungata, rigida, molto eccedente rispetto all’impugnatura, cosa che ne consente l’uso tenendo impugnatura e mano sopra il tagliere.

Sostituisce egregiamente molti altri coltelli più specializzati, per cui è bene acquistarlo di alta qualità (il costo si giustifica col fatto che un buon coltello dura una vita).

1. Un trinciante classico forgiato. L’assenza di angoli e pieghe tra lama e impugnatura facilita le fondamentali operazioni di pulizia. La forgiatura lo rende particolarmente elegante

2. Trinciante con lama senza forgiatura. È un coltello di costo meno elevato, più difficile da pulire, che può comunque presentare ottime caratteristiche di taglio, di equilibrio e di ergonomia

3. Trinciante dalla lama ornata da buchi, che impediscono al cibo tagliato di attaccarsi alla lama. Altri trincianti presentano lungo tutta la lama alveoli a forma di oliva, che hanno la stessa funzione.



4. I trincianti con lama in ceramica in genere hanno lame di lunghezza limitata. Hanno il pregio di mantenere a lungo il filo e di impedire, almeno in parte, l’ossidazione degli ortaggi. Di contro, però, si scheggiano con facilità, cadendo possono rompersi e sono difficilmente riaffilabili.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti