Ingredienti

Cacao in polvere

14 apr 2014 0

Informazioni ed usi di questo frutto tropicale.

Foto di Archivio Slow Food/Barbara Torresan

Il cacao è il frutto di una pianta originaria dell'America tropicale, contenuto in una bacca che raggiunge i 30 cm di lunghezza. Quella utilizzata è solo la parte interna, semi o fave, che per esse­re consumati subiscono vari trattamenti: fermentazione, essicca­zione, torrefazione, macinazione fino a otte­nere la "pasta di cacao", ovvero una massa untuosa e amara. Da questa pasta pressata a caldo viene estratto il burro di cacao, e tra­mite il processo di polverizzazione della par­te rimanente, il cacao in polvere.

Ci sono vari tipi di cacao a seconda dell'area geografica di provenienza e anche a secon­da delle diverse lavorazioni, degli ingredien­ti che vengono aggiunti alla polvere di cacao e al burro di cacao e alla loro percentuale.

Il cacao in polvere è un ingrediente che non deve mai mancare in  dispensa. Può essere utilizzato per una semplice spolverata sui vostri dolci, magari per nascondere un difet­to, o come ingrediente principale. In com­mercio si trovano il cacao in polvere amaro e quello zuccherato. In genere nelle ricette, quando non è altrimenti specificato, si utiliz­za quello amaro. Per essere aggiunto agli impasti o alle farine il cacao in polvere deve essere sempre setacciato. Se volete sostituire la farina con del cacao in polvere dovrete bilanciare la ricetta con del liquido in più perché il cacao assorbe i liquidi due volte di più della stessa quantità di farina.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti