Preparazioni

Bonet

23 giu 2014 0

Dal Piemonte un dolce al cucchiaio dalla caratteristica forma a berretto schiacciato.

Foto di Archivio Slow Food/Barbara Torresan

Bonet (si legge “bunèt”) in dialetto piemontese è un berretto schiacciato, forma evocata dall’aspetto di questo celebre dolce langarolo, molto simile ad un budino.
I budini sono tutti quei dolci al cucchiaio che prevedono l’impiego di latte o panna, zucchero, uova e ingredienti aromatizzanti; cotti in appositi stampi in forno a bagnomaria, e serviti freddi, dopo essere stati sformati, eventualmente arricchiti con salse.

Ingredienti:

- 4 uova
- 7 cucchiai di zucchero
- 2 cucchiai di cacao in polvere
- mezz’etto di amaretti
- mezzo litro di latte
- 2 cucchiai di rum 

  

1. Sbattete le uova in una terrina e unite quattro cucchiai di zucchero, il cacao, gli amaretti sbriciolati con le mani, il rum e il latte, amalgamando delicatamente. 



2. Scaldate tre cucchiai di zucchero fino al color nocciola, spruzzate un po’ d’acqua (la pasta deve essere filante) e mescolate girando il pentolino sulla fiamma viva fino a quando il caramello non raggiungerà una consistenza vitrea e si sarà scurito. 

3. Versate il caramello caldissimo sul fondo e sui lati degli stampi per budino tenuti in caldo per facilitare lo scorrimento: muovendo e inclinando gli stampi si deve ottenere un velo uniforme che via via solidifica. 

4. Travasate il composto ben amalgamato e omogeneo negli stampi e cuocete in forno a 180 °C, a bagnomaria, per 30 minuti. 



5. Raffreddate, sformate e servite.    

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti