Metodi di cottura

Bollire le verdure

13 mar 2014 0

Partendo da acqua fredda o bollente.

Bollire le verdure

Foto di Archivio Slow Food/Marcello Marengo

Per bollire le verdure occorrono pentole sufficientemente grandi da contenere molta acqua, in modo che la temperatura non scenda troppo quando vi si tuffano.

Possono essere di qualsiasi metallo ma quelle di acciaio inox sono le più adatte, perché igieniche e leggere, in quanto non serve siano dotate di doppio fondo.

 

Bollire partendo dall'acqua fredda

1. Le radici e i tuberi (patate, carote…) vanno messi in acqua fredda, lentamente portata a ebollizione, ma leggera. Salate e coprite con il coperchio.

2. Gli ortaggi devono avere la medesima dimensione in modo che la cottura risulti uniforme. Verificate il punto di cottura con uno spiedino.

 

Bollire partendo dall'acqua bollente

1. Gli ortaggi verdi devono essere gettati in molta acqua bollente ben salata. Non deve esserci perdita di bollore, anche tenendo conto del fatto che la pentola deve essere mantenuta senza coperchio.

2. Raggiunto il giusto punto di cottura, scolate gli ortaggi e immergeteli in acqua ghiacciata: la cottura si interromperà immediatamente ed essi rimarranno croccanti e di un bel colore brillante.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti