Zeppole di San Giuseppe

Inserimento della valutazione...
Dolci Inverno
Zeppole di San Giuseppe
DIFFICOLTÀ: Molto facile
PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

80 gr di burro;
3-4 uova;
30gr di zucchero semolato;
3-4 gocce di olio essenziale di limone;
250ml di acqua;
150gr di farina 00.

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Si tratta di una ricetta facilissima. Chi sa fare i bignè in casa saprà che il procedimento è praticamente identico: fate scaldare l’acqua insieme al burro e attendete che arrivi ad ebollizione. Aggiungete quindi un pizzico di sale e spegnete il fuoco.

Aggiungete la farina e, con un cucchiaio di legno, amalgamate bene. Riaccendete il fuoco bassissimo e cuocete pochi minuti fino a quando non vedrete una piccola “pellicola” al fondo della pentola. Usate acciaio con fondo spesso.

Una volta che si sarà formata una palla compatta, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare (meglio se a “bagno maria” in acqua fredda).

Nel frattempo prendete delle uova non fredde di frigorifero e sbattetele bene con una frusta. Aggiungetele, poco a poco, all'impasto di prima e lavoratelo bene con un cucchiaio di legno.

Non aggiungete altro uovo fino a che l’impasto non avrà assorbito il precedente. All'inizio l’impasto è molto duro e faticoso da lavorare…ma non perdetevi d’animo: verrà più morbido alla fine.

Aggiungete altro uovo (sempre poco per volta) fino a che non si formerà il classico “nastro” con il cucchiaio di legno.

A questo punto mettete l’impasto in una sac a’ poche e formate tante piccole palline. Ognuna posizionata su un foglio tagliato a quadratino, di carta forno. Attaccato a ogni “pallina” aggiungete dell’impasto in maniera da formare un “anello” tutt’intorno.

Quando li avrete finiti tutti, scaldate l’olio di arachidi a 160 gradi e ponete dentro il dolcetto che avete appena preparato insieme alla carta forno. Questa scivolerà via quasi subito per poterla togliere dall'olio. Togliete le zeppole solo quando saranno ben dorate.

Riempitele con crema pasticcera e guarnitele con ciliegie candite o pezzetti di papaya essiccata.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti