Vellutata di sedano

Inserimento della valutazione...
di
Minestre e Zuppe Autunno Senza Glutine
Vellutata di sedano Foto di Gaia Pedrolli
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

Per il brodo
1 cipolla bianca
1 carota
1 costa di sedano
1 zucchina
Per la vellutata
1 cipolla bianca
Le foglie di 1 cespo di sedano verde
2 patate
2 zucchine verdi
sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
panna acida

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

La classica vellutata prevede la presenza di una salsa, detta appunto vellutata, a base di brodo e un roux di burro e farina, per dare consistenza e cremosità. In questa versione non c'è salsa vellutata, ma le patate assolvono perfettamente allo scopo: l'amido che contengono infatti funziona da addensante, e l'utilizzo del minipimer aiuta a liberarlo e a rendere la zuppa morbida e cremosa. Il sedano, che non viene molto usato come ingrediente a se stante, è ottimo per questo tipo di preparazione, che risulta anche molto digeribile. Si tratta di una ricetta senza rischi di contaminazioni da glutine.

Preparazione
Preparare il brodo vegetale mettendo a bollire, in 2 litri di acqua fredda, la carota, la zucchina, la costa di sedano e la cipolla tagliate a pezzettoni e una manciatina abbondante di sale. Far cuocere pian piano per mezz'ora, quindi setacciatelo e tenetelo in caldo.

Nel frattempo pulire e tritare la cipolla e farla sudare nell'olio extravergine di oliva, in una pentola capace.
Mondare le foglie di un bel cespo di sedano verde in acqua corrente, tagliarle grossolanamente e unirle alla cipolla quando questa è appassita.

Lavare le zucchine e tagliarle a dadini, quindi versare anche queste nella pentola.
Quando le verdure si sono insaporire (ci vorranno cinque minuti) versare nella pentola il brodo vegetale bollente.
Unire quindi le patate lavate e tagliate a dadini.

Far cuocere per mezz'ora, finché la verdura e le patate sono ben ammorbidite. A questo punto passate la minestra con il minipimer fino ad ottenere una vellutata omogenea. Aggiustate di sale e fate addensare, se necessario, qualche altro minuto: dev'essere abbastanza densa e cremosa.

Servire la vellutata calda e accompagnata con un po' di panna acida (un cucchiaio raso per piatto va benissimo).

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti