Risi e bisi

Inserimento della valutazione...
di
Riso, Orzo e Polenta Primavera Senza Glutine
Risi e bisi Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

un kg di piselli freschi, piccoli e dolci
250 g di riso Vialone nano
50 g di burro
un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
2 fettine di pancetta
1,2 litro circa di brodo vegetale
50 g di Parmigiano grattugiato
2 cipollotti freschi
prezzemolo
sale

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Sguscio i piselli e li tengo in attesa in una ciotola di acqua fresca. Preparo un trito con la parte bianca di due cipollotti e una manciatina di prezzemolo. Taglio la pancetta a cubettini.

Scaldo l’olio e la metà del burro in una casseruola a fondo pesante e faccio soffriggere dolcemente il trito preparato e la pancetta. Faccio ben appassire i cipollotti senza fargli prendere colore quindi unisco i piselli ben sgocciolati, salo e li lascio stufare qualche minuto prima di unire 3 o 4 mestoli di brodo.

Metto il coperchio e faccio cuocere per una decina di minuti (molto meno se i piselli sono molto piccoli). A questo punto unisco il riso e termino la cottura mescolando ogni tanto. Alla fine dovrò avere un piatto cremoso quindi né troppo brodoso né troppo spesso, una via di mezzo fra una minestra e un risotto. Aggiungo quindi, quando necessario, un mestolo di brodo caldo facendo attenzione a non far scuocere il riso che dovrà rimanere bene al dente.

Fuori dal fuoco unisco il Parmigiano grattugiato e il resto del burro, mescolo bene e servo ben caldo.

Per saperne di più

Brodo vegetale ai piselli

Per accentuare il gusto dei risi e bisi, conservo i gusci vuoti dei piselli, li lavo bene, quindi li raccolgo in una casseruola con una cipolla, una carota, una costa di sedano e qualche gambo di prezzemolo. Copro con 2 litri scarsi di acqua fredda e unisco un cucchiaino di sale. Faccio bollire dolcemente per un’oretta quindi filtro il brodo e, se voglio un brodo più denso e ancora più saporito, passo al passaverdura una parte dei gusci.

Il vino giusto da abbinare

Riso e risotti - Con verdure

Se il riso è povero o del tutto privo di grassi, il vino giusto è un bianco delicato, leggero, poco alcolico: Pinot Bianco, Albana di Romagna, un Friuli Aquileia Pinot Grigio. Con il crescere della densità, e della ricchezza in ingredienti grassi (come nel caso di basi di soffritto in olio o burro, con altre materie quali lardo di maiale o di oca) si cresce parallelamente in peso e pienezza del vino: bianchi come il Fiano di Avellino o il Timorasso, rosati, o anche rossi leggeri quali la Schiava e il Santa Maddalena altoatesini.

VINI: Albana di Romagna, Alto Adige Schiava, Friuli Aquileia Pinot Grigio, Pinot Bianco

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti