Pita senza glutine

Inserimento della valutazione...
di
Pane, pizze, focacce e torte salate Qualsiasi Stagione Senza Glutine
Pita senza glutine Foto di Gaia Pedrolli
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 6 PERSONE
Tipico pane arabo che tradizionalmente accompagna piatti sugosi e, soprattutto, viene farcito con polpettine di carne, di fave o di ceci (i famosi falafel). Le pite potrebbero anche essere prodotte con un impasto con lievito di birra se si usa una biga.

INGREDIENTI

250 g di preparato senza glutine speciale per pane e pizze (Molino Dallagiovanna) **
230 ml di acqua
120 g di lievito madre *
10 g di olio extravergine di oliva
3 g di sale fino
Per la spianatoia e la refrattaria
farina di riso
Per ungere
olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua mescolando bene; aggiungete la farina in modo che assorba bene il liquido, unite il sale e poi lasciate riposare l’impasto coperto per qualche minuto.

Riprendete a impastare aggiungendo l’olio un po’ alla volta, quindi mettete l’impasto in una ciotola unta, lasciatelo riposare per mezz’ora a temperatura ambiente e mettete la ciotola in frigorifero tutta la notte.

Il giorno dopo rovesciate l’impasto sulla spianatoia infarinata e dividetelo in 6 panetti da 100 g circa. Rotolateli in forma di palline e disponetele sulla spianatoia abbastanza lontane l’una dall’altra perché raddoppiando di volume non si attacchino. Copritele con la pellicola trasparente leggermente unta e fatele riposare finché il loro volume non raddoppia.

Quindi spianate ciascuna pallina con il matterello dando una forma ovale spessa pochi millimetri. Via via che gli ovali sono pronti, metteteli uno sull’altro, infarinandoli leggermente per non farli attaccare tra loro.

Intanto portate il forno a 250 °C in modalità statica, con la refrattaria sul ripiano più basso. Raggiunta la temperatura, spolverate la refrattaria con la farina di riso e metteteci a cuocere 3 ovali alla volta, richiudendo subito lo sportello per non perdere calore. Vedrete che in pochissimo tempo gonfieranno come palloncini: vanno cotti pochissimi minuti, giusto il tempo di gonfiare o poco più. Devono restare bianchi perché quando cominciano a prendere calore si seccano, mentre devono rimanere morbidissimi.

Procedete in questo modo fino a cuocere tutti gli ovali. Sono pronti all’uso appena estratti dal forno.

Gli ingredienti a rischio sono indicati con il simbolo *.
I prodotti sostitutivi, indicati con il simbolo **, sono quelli in commercio equivalenti a quelli contenenti glutine (come pasta o biscotti): fra loro ci sono anche le farine dietoterapeutiche.

Per saperne di più

Questa è la versione senza glutine di una ricetta di Patrizia Tentori tratta dal blog “Pan di pane”.

COMMENTI (1) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Roberta
15 ottobre 2017 22:38 Ho provato la ricetta della pita greca, seguito la ricetta passo passo, ma devo dire che non sono diventati affatto dei palloncini. In frigo tutta la notte l'impasto non è cresciuto particolarmente, poi ho lasciato lievitare le palline il più a lungo possibile...sono rimaste piatte ed aspettando speranzosa che gonfiassero si sono cotte piu del dovuto. Sspore buono ma più una pizza che una pita. Cosa puó aver causato la non crescita ?