Pappa col pomodoro

Inserimento della valutazione...
di
Minestre e Zuppe Toscana Estate
Pappa col pomodoro Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

200 g di pane toscano raffermo di un paio di giorni
500 g di pomodori ben maturi
una cipolla piccola
2 spicchi d’aglio
3-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
abbondante basilico
sale
pepe

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Tuffo i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione, li passo nell’acqua fredda, li spello e, dopo aver eliminato i semi, li spezzetto grossolanamente.

Taglio il pane a fettine piccole e sottili. Preparo un trito con la cipolla e gli spicchi d’aglio e lo faccio soffriggere dolcemente in una casseruola con l’olio.

Quando la cipolla comincia a prendere colore, unisco i pomodori, sale e pepe e una manciata di foglie di basilico. Copro e faccio cuocere dolcemente i pomodori per una decina di minuti prima di aggiungere il pane. Mescolo in modo che il pane assorba completamente il sugo e poi unisco acqua bollente che sopravanzi di due dita. Faccio cuocere per una decina di minuti unendo se necessario altra acqua bollente in modo che la pappa abbia la giusta consistenza, cioè né troppo soda, né troppo liquida.

Quando è pronta, regolo il sale e la lascio riposare per 5 minuti prima di servirla. Al momento di portarla in tavola, la mescolo energicamente con il cucchiaio di legno per renderla omogenea e la servo calda o tiepida con accanto l’ampolla dell’olio e il macinapepe.

Il vino giusto da abbinare

Minestre e Zuppe - Verdure

Se la minestra è povera o del tutto priva di grassi, il vino giusto è un bianco delicato, leggero, poco alcolico: Bianco di Custoza, Bianchello del Metauro, Orvieto. Con il crescere della densità, e della ricchezza in ingredienti grassi (come nel caso di basi di soffritto in olio o burro, con altre materie quali pancetta o speck) si cresce parallelamente in peso e pienezza del vino: bianchi come il Fiano di Avellino o il Timorasso, rosati, o anche rossi leggeri quali la Schiava e il Santa Maddalena altoatesini.

VINI: Alto Adige Santa Maddalena, Bianco di Custoza, Orvieto, Timorasso

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti