Marmellata di limoni

Inserimento della valutazione...
di
Conserve Primavera ; Estate Senza Glutine
Marmellata di limoni Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN

INGREDIENTI

1,2 kg di limoni bio
un kg di zucchero

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Lavo i limoni passandoli con uno spazzolino sotto il getto dell’acqua, poi elimino le estremità e li divido in quattro. Li affetto sottilissimi (polpa e scorza) mettendo da parte i semi.

Via via che li affetto, li verso in una ciotola ampia e alla fine li copro a filo di acqua. Racchiudo i semi in uno o due quadratini di garza, li lego strettamente con un filo e li metto nella ciotola con i limoni (i semi sono ricchi di pectina e contribuiscono ad addensare la marmellata). Copro la ciotola e lascio riposare per 24 ore.

Trascorso questo tempo verso tutto il contenuto della ciotola in una casseruola di acciaio a fondo spesso. Metto la casseruola sul fuoco e faccio cuocere i limoni, a fuoco vivace e senza coperchio, per 40 minuti, calcolando il tempo dal momento dell’ebollizione.

A questo punto, unisco lo zucchero, mescolo e proseguo la cottura, a fuoco vivace per 20 minuti. A fine cottura la marmellata di limoni è particolarmente liquida ma raffreddandosi diventerà densa e gelatinosa. Dopo aver eliminato il pacchettino con i semi, la distribuisco ancora molto calda in 8 barattoli, puliti e scaldati, da 250 ml e metto subito i coperchi, dopo aver ripulito l’orlo con una spugnetta umida, se necessario.

 Essendo i limoni acidi e ricchi di pectina, la marmellata fatta con questi frutti, dopo il raffreddamento, appare particolarmente densa ed è anche molto buona, sempre che i limoni siano quelli giusti, cioè dolci e profumati e assolutamente non trattati.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti