Gran fritto misto

Inserimento della valutazione...
di
Verdure e Contorni Estate
Gran fritto misto Foto di Lorenzo Borri
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 4 PERSONE
Una frittura casalinga con verdure di stagione: melanzane, zucchine, fiori di zucca, cipolla e perfino pomodorini ciliegini! La ricetta e le buone regole per una frittura perfetta.

INGREDIENTI

1 melanzana ovale
2 zucchine
8 fiori di zucca
4 grappoli di pomodori ciliegini
1 cipolla di Tropea
10 foglie di salvia gigante
150 g di farina
acqua frizzante
olio di arachidi per friggere
sale
pepe

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Stemperate la farina con l’acqua frizzante sufficiente a ottenere una pastella piuttosto fluida, senza girare troppo; salate, aggiungete una macinata di pepe, se vi piace, quindi lasciatela a riposare in frigorifero per un’oretta.

Tagliate le melanzane a fette orizzontali alte 1⁄2 cm, la cipolla ad anelli, le zucchine a bastoncini; preparate 4 grappoletti da 3-4 ciliegini, pulite i fiori di zucca eliminando il pistillo dall’interno.

Tuffate le verdure, compresa la salvia, nella pastella, poi buttatele nell’olio caldo, poche per volta, girandole una volta sola. Tiratele su con un ragno e passatele su carta da cucina a perdere l’olio in eccesso.

Servite le verdure fritte caldissime, spolverate di sale.

Un altro buon sistema è passare velocemente le verdure un po’ umide nella farina e buttarle nell’olio: vengono fantastiche e leggere, ma non funziona con i ciliegini.

Per saperne di più

6 buone regole per una frittura casalinga perfetta

1) Scegliete una padella, non troppo grande e dai bordi alti, di un metallo che sia un buon conduttore di calore. Io continuo a usare quella di ferro anche se è difficile da pulire e tende ad arrugginirsi.

2) Riempitela di olio, almeno per metà, e cominciate a friggere solo quando ha raggiunto una temperatura di 170-180 °C, e cioè quando un pezzettino di cibo immerso nell’olio ritorna subito a galla sfrigolando e prima che l’olio cominci a fumare.

3) Friggete pochi pezzi per volta per non abbassare la temperatura dell’olio e tirateli su con un ragno, senza bucarli mai.

4) Asciugate la frittura su carta da cucina e non copritela mai finché è calda: si formerebbe una condensa che la ammorbidirebbe.

5) Cercate di buttare in padella porzioni della stessa misura, e mai salare prima di friggere!

6) Scegliete fra olio extravergine di oliva o di semi di arachide. L’olio di oliva ha un punto di fumo più alto, e questo è bene, ma ha un gusto forte e costa tanto; l’olio di arachidi invece non lascia sapore.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti