Crescentine senza glutine

Inserimento della valutazione...
di
Antipasti; Pane, pizze, focacce e torte salate Qualsiasi Stagione Senza Glutine
Crescentine senza glutine Foto di Gaia Pedrolli
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 4 PERSONE
Crescentine, tigelle, gnocchi fritti, vari nomi per un gustoso antipasto tipico emiliano. Appetitosi "panetti" fritti che si servono accompagnati da formaggio e salumi. Con le farine senza glutine danno risultati molto buoni e, se avrete il coraggio di friggere con lo strutto, non ve ne pentirete!

INGREDIENTI

300 g di farina senza glutine per dolci fritti (consiglio: Molino Dallagiovanna) **
200 ml di acqua
10 g di lievito di birra fresco
30 g di strutto
una presa di sale
Per la spianatoia
farina di riso *
Per friggere
strutto o olio di arachidi
Per la farcia
salumi (prosciutto crudo, pancetta, culatello) *
squacquerone

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Tenete lo strutto fuori dal frigorifero per un’ora, in modo da ammorbidirlo.

Mettete il lievito di birra in una ciotola capiente e scioglietelo nell’acqua, setacciatevi la farina e impastate: inizialmente il composto sarà molto appiccicoso, ma poi diventerà più lavorabile.

Unite lo strutto in 3 volte, aggiungendo la parte successiva solo quando la precedente è incorporata bene all’impasto. Vedrete che ogni volta che ne aggiungete un pezzo, l’impasto diventerà molto più appiccicoso; continuando a impastare, però sarà più facile da lavorare pur restando piuttosto morbido.

Finite di impastare sulla spianatoia coperta con un velo di farina. Ricompattatelo a palla e fatelo lievitare in una ciotola coperta a temperatura ambiente per circa 2 ore.

Rimettete l’impasto sulla spianatoia infarinata, sgonfiatelo, ripiegatelo verso il centro e rifate la palla. Fatela riposare altri 10 minuti, quindi stendetela con il matterello finché non raggiunge uno spessore di 3-4 mm.

Lasciate lievitare ancora un’ora, finché il volume raddoppia, quindi tagliate l’impasto a rombi e friggeteli pochi alla volta in una pentola per friggere in strutto o olio di arachidi ad alta temperatura, girandole una volta

Si mangiano appena fatte, tagliate a metà e farcite con salumi o formaggio squacquerone.

Gli ingredienti a rischio sono indicati con il simbolo *.
I prodotti sostitutivi, indicati con il simbolo **,sono quelli in commercio equivalenti a quelli contenenti glutine (come pasta o biscotti): fra loro ci sono anche le farine dietoterapeutiche.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti