Confettura di melone al limone

Inserimento della valutazione...
di
Conserve Estate Senza Glutine
https://player.vimeo.com/video/299879385
Confettura di melone al limone
Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN

INGREDIENTI

2 kg circa di meloni estivi ben maturi (un kg circa di polpa pulita)
2 grossi limoni bio
800 g di zucchero

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Taglio i meloni a metà e dopo aver eliminato i semi, recupero la polpa con un cucchiaio e la taglio a pezzettini. Lavo i limoni e li spremo poi ripulisco le scorze dai residui della spremitura e le taglio a listarelle sottili (anche la parte bianca). Verso melone e scorzette in una casseruola di acciaio, aggiungo il succo dei limoni e lo zucchero, mescolo bene poi copro la casseruola e lascio riposare, in frigorifero, per 12 ore mescolando ogni tanto.

Trascorso questo tempo, metto la casseruola sul fuoco e faccio alzare l’ebollizione. Da questo momento calcolo 20 minuti di cottura, a fuoco vivace, mescolando ogni tanto ed eliminando la schiuma in superficie dopo i primi 10 minuti.

Quando la confettura è pronta, la verso ancora bollente nei vasetti caldi e metto subito i coperchi.

È una confettura molto gustosa a patto che i meloni siano non solo ben maturi ma anche molto profumati (assaggiateli!). Lo stesso per i limoni: a meno che non li abbiate in giardino, scegliete quelli della costiera (Amalfi o Sorrento), sicuramente dolci e non trattati.

Per saperne di più

Invasare a caldo

Al momento di riempirli mettete i barattoli (lavati e asciugati) aperti nel forno ben caldo a 120° per una decina di minuti, toglieteli servendovi di una pinza e appoggiateli su un tagliere. Versatevi la confettura bollente (farà un rumore come se friggesse), chiudete subito (se necessario, ripulite l’orlo del barattolo con una spugnetta umida). Il passaggio dei barattoli in forno ha un duplice scopo: evitare lo shock termico quando si riempiono con la confettura bollente ed evitare anche la bollitura per sterilizzarli. I coperchi andranno invece bolliti prima e lasciati asciugare. Durante il raffreddamento, l’aria contenuta all’interno si comprime creando un vuoto (sentirete il “clac” del coperchio), permettendo così a marmellate e confetture di conservarsi a lungo perfettamente anche se preferite diminuire la dose di zucchero.

COMMENTI (3) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

paola
31 luglio 2014 18:28 perchè durante la cottura bisogna schiumare? Lo leggo in tutte le ricette ma non ho mai capito a cosa serve grazie Paola
Redazione Piattoforte
1 agosto 2014 09:35 Cara Paola, perché insieme alla schiuma affiorano in superficie tutte le impurità della frutta e la confettura viene più limpida.
Stefania cruciani
28 agosto 2016 18:41 La parte bianca del limone rende la marmellata amara