Chow chow

Inserimento della valutazione...
di
Salse, Sughi e Basi Stati Uniti
Chow chow Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN

INGREDIENTI

5 grossi pomodori verdi
1/2 cavolo cappuccio
un peperone rosso
2 cipolle medie
500 ml di aceto di mele
100 g di zucchero bruno di canna
100 g di zucchero
2 peperoncini freschi (o secchi)
uno spicchio d’aglio
semi di sedano
semi di mostarda
sale

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Lavo i pomodori e li taglio a dadini eliminando i semi. Dopo averlo lavato taglio a dadini anche il peperone. Taglio a striscioline il cavolo cappuccio e trito non troppo finemente le cipolle. Raccolgo tutte le verdure in una ciotola e le spolvero con una manciatina di sale fino, poi mescolo con le mani per distribuirlo bene. Copro la ciotola e lascio riposare per 12 ore.

Trascorso questo tempo, quando le verdure avranno emesso l’acqua di vegetazione, le verso in un colapasta e le sciacquo sotto il getto dell’acqua, poi le strizzo forte fra le mani per eliminare l’acqua in eccesso.

Verso l’aceto di mele in una casseruola di acciaio e unisco i 2 zuccheri, un cucchiaio e 1/2 di semi di sedano, un cucchiaio di semi di mostarda, i peperoncini, privati dei semi e tritati, e lo spicchio d’aglio grattugiato. Metto la casseruola sul fuoco e faccio bollire dolcemente per 5-6 minuti mescolando fino a quando gli zuccheri sono sciolti. Solo ora aggiungo le verdure e proseguo la cottura per 15 minuti mescolando ogni tanto.

Riempio i vasetti, scaldati, con le verdure tirandole su con la schiumarola e le copro con lo sciroppo bollente. Metto i coperchi e lascio riposare la preparazione per qualche giorno prima di consumarla. Si conserva bene per molti mesi ma dopo l’apertura i barattoli devono essere conservati in frigorifero.

Per saperne di più

Tipico del sud degli Stati Uniti, è un condimento agro-dolce piccante a base verdure che prevede molte varianti a seconda della disponibilità dell’orto, fermo restando la presenza di cavolo cappuccio e di pomodori verdi. Nelle zone di origine è un accompagnamento tradizionale dei fagioli, della carne e delle salsicce grigliate, ma anche degli hamburger e degli hot dog.
Per il nostro palato, l’accostamento di questa preparazione con i fagioli  è decisamente azzardato, ma l’abbiamo provato sia con le costolette di maiale alla griglia che con gli hot dog e ci sta benissimo. Ha un gusto agrodolce decisamente pronunciato e le verdure, grazie allo spurgo con il sale, rimangono consistenti e croccanti.

COMMENTI (2) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

wlad
18 aprile 2015 10:49 Forse non sapete che Chow chow è la razza d'un cane in Oriente commestibile. Non mi sembra un bel nome per un piatto
Riccardo
18 aprile 2015 22:32 @wlad ma se tu ti chiami paolo, devo chiamarti pluto perché paolo è il nome di un apostolo e tu non lo sei?