Chicken soup

Inserimento della valutazione...
di
Minestre e Zuppe Stati Uniti Autunno ; Inverno
Chicken soup Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 6 PERSONE

INGREDIENTI

un bel pollo
una grossa cipolla
5 coste di sedano verdi
5 grosse carote
uno spicchio d’aglio
2 foglie di alloro
2 grosse scorze di limone non trattato
maggiorana
rosmarino
timo
sale
Per accompagnare
crackers

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Fiammeggio il pollo, ripulisco la pelle dalle pennette rimaste, poi lo lavo sciacquandolo a lungo sotto il getto dell’acqua e lo lascio scolare. Pulisco le coste di sedano rimuovendo completamente i filamenti, poi le lavo e le taglio a fettine di circa 1/2 cm. Spello la cipolla e la trito non troppo finemente. Passo le carote con il pelapatate e le taglio a fettine.

Metto il pollo in una pentola e aggiungo la cipolla, il sedano, lo spicchio d’aglio tritato, le scorze di limone, un bella presa di sale e le erbe aromatiche (le foglie di alloro, un cucchiaino da caffè di rosmarino tritato e la stessa quantità di foglioline di maggiorana e di timo). Copro a filo con acqua fredda e metto la casseruola sul fuoco. Quando si alza l’ebollizione, abbasso la fiamma al minimo e faccio cuocere per 30-40 minuti.

Solo a questo punto unisco anche le carote e proseguo la cottura per altri 20-30 minuti. (Se il pollo è ruspante e richiede una cottura più lunga, aggiungo le carote più tardi, in modo che cuociano non più di 30 minuti).

Quando il pollo è cotto, ritiro la pentola dal fuoco e lo tiro su. Lo lascio intiepidire quanto basta per poterlo privare della pelle e disossarlo. Taglio la polpa a pezzetti e la rimetto nel brodo eliminando l’alloro e la scorza di limone. Scaldo la zuppa e la servo accompagnandola con i crackers.

 

Per saperne di più

È un piatto squisitamente familiare e negli Stati Uniti esistono tante versioni di chicken soup quante sono le famiglie. Le varianti sono ovviamente un’infinità, fermo restando il pollo e le verdure sedano-carota-cipolla. Cambiano le erbe aromatiche come varia l’aggiunta o meno di pastina sottile (capelli d’angelo). A volte il brodo viene filtrato, eliminando quindi verdure e aromi, e servito con il pollo a pezzetti e con l’aggiunta di pastina, praticamente un brodo con pezzetti di pollo e pastina. La ricetta ci è stata raccontata dalla signora Kathleen Enstrom, appassionata di cucina, che vive nel New England.

Il vino giusto da abbinare

Zuppe e minestre - Brodo e vellutate

Le paste in brodo classiche, a cominciare dai tortellini e dai cappelletti, sposano perfettamente sia rossi frizzanti come il Lambrusco, sia spumanti maturi come il TrentoDoc e il Franciacorta. Se il brodo è “tirato” - come nella più antica tradizione classica - con vini dal forte tenore alcolico come il Madeira o il Marsala, l’abbinamento con il vino risulterà difficoltoso; in questo caso meglio passare direttamente all’acqua. Le vellutate chiedono bianchi delicati, profumati, tenuemente aromatici.  

VINI: Franciacorta Brut, Lambrusco, Sauvignon

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti