Cetrioli sotto aceto

Inserimento della valutazione...
di
Conserve Estate Senza Glutine
Cetrioli sotto aceto Foto di Archivio Slow Food/Laura Ascari
DIFFICOLTÀ: Media

INGREDIENTI

un chilo di cetrioli
dragoncello
alcune foglie di alloro
aceto di vino bianco
pepe in grani
chiodi di garofano
zucchero
sale

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

1. Lavate i cetrioli, togliete il picciolo e tagliateli a fette (se non sono troppo grandi, potete anche utilizzarli interi).

2. In una pentola grande mettete mezzo litro di aceto, un cucchiaio abbondante di sale, alcuni grani di pepe, mezz’etto di zucchero e le fette di cetriolo. Incoperchiate e portate a bollore, cuocendo 5 o 6 minuti.

3. Intanto preparate il liquido in cui li conserverete con due bicchieri di aceto, tre etti e mezzo di zucchero, gli aromi – dragoncello, chiodi di garofano, alloro – e portatelo a bollore.

4. Scolate i cetrioli e sistematateli subito nei vasi, copriteli con il liquido di governo bollente, lasciando lo spazio di un centimetro dall’orlo, e chiudete. Sterilizzateli, quindi, per una decina di minuti in una pentola piena di acqua bollente. Attendete un mese prima del consumo.

Per saperne di più

Sotto aceto
L’aceto, da solo o abbinato allo zucchero, preserva i vegetali dalla formazione delle muffe. Il procedimento è molto semplice: si dispongono nei vasetti le verdure, a crudo oppure già cotte, sbollentate o essiccate, quindi si versa l’aceto bollente salato e aromatizzato a piacere. È opportuno usare un aceto di vino bianco, leggero e non aromatico, o di mele, molto delicato. Per rendere più tenue la fragranza dei sottaceti si può allungare con una parte di acqua. Per la cottura preferite sempre comunque pentole di acciaio inossidabile all’alluminio. Gli alimenti possono continuare a cuocere nell’aceto, diventando troppo morbidi e troppo acidi: non lasciateli nei barattoli troppo a lungo.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti