Cake alle carote

Inserimento della valutazione...
di
Dolci Inghilterra
https://player.vimeo.com/video/299832783
Cake alle carote
Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 6 PERSONE

INGREDIENTI

300 g circa di carote
100 g di zucchero
2 uova
200 g di farina 00
120 g di burro
una bustina di lievito
una manciata di gherigli di noce (circa 50 g)
noce moscata  oppure  cannella
Per lo stampo
burro
farina
Per la farcitura
150 g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
30 g di burro molto morbido
100 g di zucchero a velo
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un cucchiaino di scorza di limone grattugiata

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Dopo averle raschiate con il pelapatate, grattugio le carote e ne peso 250 g. Setaccio la farina con il lievito, poi faccio fondere il burro e lo lascio raffreddare. Trito grossolanamente con il coltello i gherigli di noce.

Raccolgo le uova intere e lo zucchero in una ciotola e le monto con la frusta elettrica fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Continuando a battere con la frusta, unisco il burro versandolo a filo. Ora unisco la farina, poca per volta, amalgamandola delicatamente al composto con la spatola di gomma, con un movimento dal basso in alto.

Infine, sempre amalgamando con la spatola, aggiungo le carote grattugiate, le noci e una grattata di noce moscata. Verso il composto in uno stampo da cake (25 cm) imburrato e infarinato e passo il dolce nel forno a 160°. Lo faccio cuocere per un’ora e lo lascio intiepidire nello stampo prima di sformarlo e farlo raffreddare su una griglia.

Per la farcitura, raccolgo il formaggio e il burro in una terrina e monto con la frusta elettrica (a bassa velocità) fino a quando sono ben amalgamati. Continuando a montare, unisco poco alla volta lo zucchero velo e infine l’estratto di vaniglia e la scorza di limone.

Quando il dolce è completamente freddo, lo divido a metà e lo farcisco con la metà della crema, poi lo ricompongo e spalmo sopra l’altra metà. Guarnisco con qualche carotina di marzapane.

Per saperne di più

Carotine di marzapane

Non sono necessarie alla riuscita del dolce, sono tuttavia molto decorative e facili da confezionare, fecendosi aiutare dai più piccoli che saranno felici di dare una mano.

È sufficiente impastare circa 100 g di marzapane con qualche goccia di colorante alimentare in gel di colore arancione e quanto una grossa noce con il colorante verde. Rotolare quindi il marzapane sul tavolo “infarinato” con poco zucchero a velo e ritagliare le carotine. Modellarle e rifinirle con qualche fogliolina verde. Chiuse in un contenitore ermetico si conservano bene per molti giorni.

Il marzapane si trova già pronto al supermercato in confezioni da 250 g ma è facile anche da fare in casa. Preparare uno sciroppo denso facendo bollire per 4-5 minuti 100 g di zucchero con 50 ml d’acqua. Intanto frullare 100 g di mandorle pelate con un cucchiaio di zucchero fino a ridurle in polvere. Versarle nella casseruolina con lo sciroppo e cuocere mescolando per qualche minuto a fuoco debole, fino a quando il composto diventa omogeneo e malleabile.

Il vino giusto da abbinare

Dolci - Secchi

Con i dolci a base di pasta frolla un vino pressoché sempre all’altezza della situazione è il Moscato d’Asti: pochissimo alcol, buona freschezza di frutto, cremosità dell’anidride carbonica a donare slancio. Con i biscotti non farciti si sposa bene il Vin Santo o il Marsala (non troppo secco). Con le crostate di frutta, specie se di ciliegia, mora o in genere di frutti di bosco, funziona bene un Brachetto d’Acqui servito a bassa temperatura.  

VINI: Brachetto d’Acqui, Moscato d’Asti, Vin Santo

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti