Brustengo

Inserimento della valutazione...
di
Pane, pizze, focacce e torte salate; Verdure e Contorni Umbria Autunno ; Inverno Senza Glutine
Brustengo Foto di Paolo della Corte - Foodrepublic
DIFFICOLTÀ: Facile
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 5 PERSONE

INGREDIENTI

4-5 patate medie
½ verza
2 spicchi d’aglio
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Faccio lessare le patate in acqua salata inizialmente fredda.
Dopo aver eliminato un paio di foglie più esterne della verza, sfoglio le altre e le lavo, poi le taglio a larghe strisce e le faccio cuocere per 7-8 minuti in acqua salata in ebollizione. Le scolo e le lascio ben sgocciolare.

Quando le patate sono cotte, le pelo, le raccolgo in una terrina e la schiaccio grossolanamente con la forchetta. Le unisco alle verze e insaporisco con sale e pepe mescolando bene.
Scaldo 3-4 cucchiai d’olio in una padella antiaderente e faccio rosolare dolcemente gli spicchi d’aglio schiacciati.

Quando hanno preso colore, li elimino e metto in padella il miscuglio di patate e verza. Mescolo un po’ con la spatola per fargli prendere il condimento, poi lo appiattisco premendo con la spatola a mo’ di tortino.
Faccio ben rosolare e dorare il brustengo (6-7 minuti) girando e scuotendo la padella, poi lo giro aiutandomi con un coperchio e lo faccio dorare anche dall’altra parte. Lo servo caldo.

Il vino giusto da abbinare

Piatti a base di verdure

  Gli sformati e più in generale le preparazioni più ricche e complesse, in cui alle verdure vengono affiancati altri ingredienti (pangrattato, formaggi, uova, insaccati) e magari grassi quali burro e olio, chiamano rossi di buona struttura, purché giovani e non troppo tannici: Morellino di Scansano, Santa Maddalena, Monica di Sardegna. Le ricette che prevedono l’aggiunta di aceto e anche zucchero, come la caponata, si sposano meglio a bianchi tenuemente zuccherini, quali in primo luogo quelli da vendemmia tardiva (Verdicchio, Soave); ma è da provare anche l’abbinamento con vini ossidativi come la Vernaccia di Oristano.

VINI: Monica di Sardegna, Morellino di Scansano, Vernaccia di Oristano

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti