Amarene sciroppate

Inserimento della valutazione...
di
Conserve
Amarene sciroppate Foto di Archivio Slow Food/Barbara Torresan
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN

INGREDIENTI

un chilo di amarene
mezzo chilo di zucchero

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

1 • Pulite delicatamente le amarene ed eliminate i gambi.

2 • In una pentola capiente portate a bollore 300 millilitri d’acqua con lo zucchero. Non appena lo sciroppo inizia a sobbollire, unite le amarene e cuocete a fuoco basso per una decina di minuti.

3 • Quando i frutti si saranno ammorbiditi, riempite i barattoli di amarene e coprite con il liquido. Chiudete e sterilizzate per 10 minuti.

Per saperne di più

Il nome di amarena (o ciliegia acida) è attribuito comunemente anche a visciole e marasche, che appartengono a due diverse sottospecie. Le amarene vere e proprie sono caratterizzate da un colore rosso pallido, polpa tenera e sapore acidulo, lievemente amaro. Si tratta di un frutto molto delicato e facilmente deperibile, per questo viene facilmente destinata alla conservazione, specialmente nelle regioni del Centrosud. Sciroppi, liquori, confetture, amarene essiccate e sotto alcol sono le preparazioni più diffuse. Un consiglio: evitate di lavarle sotto l’acqua, pulitele invece delicatamente con un canovaccio umido.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti