Agliata di polpo

Inserimento della valutazione...
di
Antipasti Qualsiasi Stagione Senza Glutine
Agliata di polpo Foto di Archivio Slow Food/Barbara Torresan
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 8 PERSONE

INGREDIENTI

2 chili di polpo
2 chili di pomodori da salsa
una testa di aglio
un ciuffetto di prezzemolo
10 pomodori secchi
4 cucchiai di aceto di vino
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
peperoncino

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

1 • Pulite accuratamente il polpo. Rovesciate la sacca e vuotatela dalle interiora, privatelo degli occhi e del becco e sciacquatelo sotto un getto di acqua corrente.

2 • Mettete il mollusco in una casseruola piena d’acqua bollente e cuocetelo per circa un’ora e mezza a fuoco moderato. Fatelo raffreddare nella stessa acqua di bollitura, scolatelo e tagliatelo a rondelle, che sistemerete in una ciotola.

3 • Mentre il polpo cuoce, preparate un trito con l’aglio e i pomodori secchi e fatelo rosolare per una decina di minuti in una casseruola con l’olio extravergine. 
Unite l’aceto e portatelo a ebollizione finché non evapori. Incorporate poi i pomodori (spellati, privati dei semi e passati) e cuocete a fuoco lento per circa un’ora e mezza, girando il tutto di tanto in tanto.

4 • A cottura ultimata mescolate la salsa con il polpo, aggiustate di sale, insaporite con il peperoncino e guarnite con il prezzemolo tritato. Potete consumare la pietanza tiepida, o preferibilmente fredda, lasciandola riposare in frigorifero per circa tre ore.

Il vino giusto da abbinare

Pesce - Zuppe e Guazzetti

Come regoletta generale, più la base della zuppa contiene elementi grassi (ad esempio, delle fette di pane fritto), più è importante avere vini di buona acidità e alcolicità: Soave, Verdicchio, Grechetto dell’Umbria. Se la materia prima è costituita da pesci di grande sapore e untuosità, quali il tonno, il pescespada e il baccalà o lo stoccafisso, tornano di nuovo benissimo i rosati e anche i rossi giovani e poco concentrati, come un Chianti d’annata. Una ricetta robusta e intensissima quale il cacciucco sfida il classico luogo comune per il quale “sul pesce va il bianco”: un rosato o anche un rosso giovane, poco tannico, sgrassano il palato e preparano al boccone successivo. Un rosato poco alcolico è la scelta giusta anche su altre zuppe nelle quali entri come ingrediente il pomodoro. Con brodi e salse leggeri, poco grassi, con verdure, si passa invece a bianchi altrettanto leggeri, freschi e non alcolici.  

VINI: Grechetto dell’Umbria, Pigato, Verdicchio dei Castelli di Jesi

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (4) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Antonello
9 aprile 2015 13:21 L'agliata è una ricetta tipica algherese e questa è sbagliata.....
Andrea
9 aprile 2015 18:45 Dire "è sbagliata" per una ricetta mi sembra esagerato. Dì piuttosto che tu la conosci (o la realizzi) in maniera diversa. Io di sicuro non la conosco, ma sarei curioso di provare anche quella che ci potrai suggerire tu. Saluti.
Antonello
9 aprile 2015 20:15 Salve, chiedo scusa per la mia brusca affermazione di prima. Non voglio polemizzare ne tanto meno contestare la ricetta pubblicata ma a me, i miei nonni ed i miei genitori, non mi hanno insegnato a cucinare l'agliata con questi pur ottimi ingredienti ma che non rispecchiano la "vera" ricetta. Quindi lascio agli algheresi, e a chi degusta questo eccellente piatto valutarne la bontà e decidere se mangiarlo come secondo piatto o come antipasto.
Angela
6 agosto 2015 19:16 Il polpo si lessa senza aggiunta di acqua, qualjnque sia la sua dkmenaione - polipetto o piovra che sia,perché diventa duro È solo quando la "sua acqua" è quasi tutta evaporata che il polpo è cotto. Provare per credere.Sono figlia si pescatori . Dalle mie parti ai dice "lasciare cuocere gli altri come il polipo con la sua acqua (come dire nel.proprio brodo)