Acciughe marinate

Inserimento della valutazione...
di
Antipasti
Acciughe marinate Foto di ©Mur/Fotolia
DIFFICOLTÀ: Media
PREPARAZIONE: MIN
COTTURA: MIN
PER 8 PERSONE

INGREDIENTI

Acciughe fresche: kg 1
1 l di aceto di vino rosso
4 spicchi d’aglio
4 foglie di alloro
Farina
Sale
Pepe in grani
Olio per friggere

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

Preparate un infuso con l’aceto, 1 bicchiere d’acqua, l’alloro, gli spicchi d’aglio divisi a metà, 1 cucchiaino di chicchi di pepe e un po’ di sale; lasciatelo quindi riposare per circa un paio d’ore.
Pulite le acciughe aprendole con le mani, eliminando testa ed interiora; lasciatele però intere, con la lisca.
Lavatele, asciugatele e infarinatele, scuotete l’eccesso di farina, quindi friggetele in olio ben caldo. Scolatele e mettetele da parte su carta gialla o da cucina; infine disponetele in una terrina ben ordinate.
Mettete l’infuso che avete preparato nella padella dove avete fritto le acciughe e fate bollire un attimo, quindi versatelo nella terrina con le acciughe in modo da ricoprirle. Sono pronte dopo un giorno.

Il vino giusto da abbinare

Pesce - Antipasti

Categoria amplissima, che per forza di cose va affrontata seguendo alcune linee guida molto generali. Gli spumanti (Franciacorta, TrentoDoc) offrono un buon compromesso su un ampio ventaglio di preparazioni. Con gli antipasti a base di frutti di mare e crostacei crudi il vino giusto è un bianco giovane, meglio se non troppo aromatico, come un Verdicchio o un Gavi. Con le ostriche, sorprendentemente, vanno invece benissimo bianchi morbidi, quali un Prosecco Extra dry o addirittura un Moscato d’Asti. Con antipasti caldi funzionano bianchi anche più intensi sul piano aromatico: con un Sauvignon di uno o due anni difficilmente si sbaglia. Difficili invece da abbinare gli affumicati, dal salmone al pesce spada, ma si può provare con bianchi dal leggero residuo zuccherino, come una Vendemmia Tardiva o ancora un Prosecco.

VINI: Franciacorta Brut, Trento Brut, Verdicchio di Matelica

(L'indicazione dei vini in abbinamento è per forza di cose generica e privilegia tipologie di facile reperibilità in tutta Italia. Ciò non toglie che per molte ricette tipiche la scelta di vini della stessa regione sia non solo possibile ma addirittura molto raccomandabile.)

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti