SOTTOPIATTO 3 Muffin e un architetto, Cibi & Ricette

Una ricetta veggie a base di curry

di Angela Simonelli 18 apr 2017 0

Polpettine vegetariane al curry di lenticchie, patate e provola dolce su un’insalata di valeriana, foglie di bietola, carote e ravanelli.

Insalata con polpettine al curry di lenticchie, patate e provola

Foto di Angela Simonelli

Qualche settimana fa ho partecipato a un corso di cucina dove ho imparato a cucinare dei piatti il cui comun denominatore erano le spezie. Tutti le usano ma in realtà pochi ne conoscono le peculiarità e le sanno dosare con equilibrio.

Le spezie possono essere delle grandissime alleate per esaltare un piatto, così come possono risultare fastidiose se il sapore speziato supera quello della pietanza cui è abbinato o se vengono utilizzate delle polveri di scarsa qualità.

Il curry è il risultato di una miscela di spezie tostate direttamente sulla superficie di una padella o aggiunte a del burro chiarificato fuso. Questa tecnica permette di fluidificare gli oli essenziali, contenuti nei semi, per donare quell’aroma inconfondibile ai nostri piatti, “mild” per un gusto speziato dolce e “sweet” per una gradazione maggiormente piccante.

Il curry indiano, nelle sue varie combinazioni, è una miscela di pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano e cardamomo.

Per i più pigri esiste il curry già pronto e lo si trova in polvere, con un colore dorato e altamente profumato, ma per ottenere un buon gusto speziato occorre sceglierne uno di qualità e bio, da acquistare nella vostra erboristeria o nel vostro negozio di spezie di fiducia.

Con il curry in polvere prepareremo delle polpettine vegetariane con lenticchie, patate e provola dolce per accompagnare un’insalatina di valeriana e foglie di bietola con carote e ravanelli.

Fiocco ai grembiuli!

Ingredienti (per 6 persone)

300 gr di patate gialle
80 gr di lenticchie rosse crude ammollate in acqua fredda per una notte
mezzo scalogno
1 cucchiaino di curry
1 rametto di rosmarino
120 gr di provola dolce
30 gr + 30 gr di burro chiarificato
uova
100 gr di pangrattato
120 gr di farina 00
Olio di semi per friggere
carote
ravanelli
480 gr di insalata valeriana foglie di bietola
Olio extravergine di oliva
Sale

Preparazione della ricetta

Riempite una piccola pentola con dell’acqua e poi portatela a ebollizione, aggiungete una presa di sale e versateci le lenticchie rosse precedentemente scolate dall’acqua di ammollo notturno. Lasciate cuocere per circa 40 minuti, verificando la consistenza delle lenticchie prima di spegnere il fuoco. 

Mettete due dita d’acqua in un’altra pentola e predisponetevi il cestello per il vapore. Lavate le patate con la buccia e mettetele sopra il cestello, portate l’acqua a ebollizione e fate cuocere a vapore con il coperchio per circa 30 minuti. Scolate le lenticchie e lasciatele raffreddare insieme alle patate.

Nel frattempo pelate le carote, lavate la valeriana, le foglie di bietola e i ravanelli. Con un pelapatate ricavate delle sfoglie di carota e con un coltello affilato tagliate i ravanelli a fettine sottili, poi trasferite le verdure in acqua fredda con dei cubetti di ghiaccio.

Sbucciate quindi le patate e riducetele a cubetti di 1 cm circa, fate lo stesso con la provola e poi uniteli alle lenticchie in una ciotola. 

Prendete una padella antiaderente e versatevi 30 gr di burro chiarificato, fatelo sciogliere a fuoco basso, poi aggiungete lo scalogno precedentemente affettato e il rosmarino tritato al coltello. Attendete che lo scalogno sfrigoli e pian piano, con la cottura, che perda quell’iniziale odore pungente. Trasferite poi lo scalogno con il rosmarino e il loro olio aromatizzato nella ciotola con gli altri ingredienti.

Nella stessa padella che avete già usato versate l’altra parte di burro chiarificato, fatelo sciogliere e poi aggiungete il cucchiaino di curry in polvere.

Fate tostare per 1 minuto al massimo il curry a fuoco dolce e poi versatelo sopra le verdure e il formaggio già pronti, mescolando bene tutto con un cucchiaio.

In un piatto rompete le uova e sbattetele con una forchetta, aggiungete un pizzico di sale e poi preparate altri due piatti, uno con la farina e uno con il pangrattato. Con un cucchiaio prendete una parte di composto e formate una polpettina ruotandola tra i palmi delle mani. Passate la polpettina nella farina, poi tuffatela nell’uovo sbattuto e infine lasciatela rotolare nel pangrattato.

Gli ingredienti per la preparazione dell’impasto delle polpette
Foto di Angela Simonelli

Procedete nello stesso modo con il resto del composto fino a formare 24 polpettine.

Versate dell’olio di semi in una padella e fate in modo che raggiunga una temperatura di circa 180 °C. Potete fare una verifica con il termometro a sonda oppure mettendo la punta di uno stecchino da denti nell’olio per vedere se vi si formano intorno le classiche bollicine.

Friggete fino alla doratura 4 polpettine per volta per evitare che la temperatura si abbassi e non riesca a formarsi la deliziosa crosticina esterna, poi scolatele con una schiumarola e lasciate che perdano l’olio in accesso depositandole su della carta assorbente.

Preparate i piatti da portata aggiungendo la valeriana e le foglie di bietola, le strisce di carota e le fettine di ravanello precedentemente scolate e tamponate dall’acqua. Aggiungete 4 polpettine a ciascun piatto, poi condite le verdure con sale e olio e servite subito.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti