SOTTOPIATTO Cibi & Ricette

Non il solito Natale

di Camilla Micheletti 24 dic 2018 0

4 ricette che arrivano da lontano per sperimentare le diverse tradizioni culinarie delle festività.

Anche se a Natale sembra impossibile riuscire a fare a meno delle tradizioni, a volte capita di avere bisogno di una ventata di freschezza per affrontare le feste più lunghe dell’anno. Quando i parenti sembrano troppo rumorosi e lo spazio in casa troppo poco, la cucina può rappresentare un’ottima scusa per sfuggire alla calca natalizia.

Perché quindi non cimentarsi in ricette provenienti da lontano che stuzzichino il palato e ci permettano di viaggiare – almeno con il gusto – verso lidi stranieri?

In poche parole, una sperimentazione nella tradizione. Per facilitare il viaggio, ecco una selezione dei piatti che si possono trovare nelle cucine di tutto il mondo nel periodo di Natale.


IL PUNCH NATALIZIO

Nel mondo anglosassone ogni casa può vantare la ricetta perfetta per il punch natalizio: realizzato in migliaia di varianti (anche se il rum è ancora il distillato più gettonato), si tratta un cocktail preparato in grande scala. A differenza dei drink che siamo abituati a bere dopo cena al bancone del bar viene servito in bicchieri che si riempiono da una grande ciotola di vetro, con tanto di mestolo apposito. La composizione originale prevede l’utilizzo di agrumi, alcol, acqua, zucchero e spezie.

Scopri di più sul punch natalizio

BLINIS

A Natale, sulle tavole russe sono questi i piatti che non possono mancare: insalata russa, quella che i Russi chiamano “Olivier”, aringhe, salmone affumicato, caviale rosso e nero, tartine e uova sode e i karp s kapustoi, filetti di carpa con i crauti. E naturalmente i blinis, le sottili crespelle dolci o salate che sono servite come antipasto o come piatto principale.

Guarda la videoricetta ⇒ Blinis

RÔTI DE PORC AUX PRUNEAUX - ARROSTO DI MAIALE ALLE PRUGNE

Di tradizione francese, il Rôti de porc aux pruneaux è un arrosto di maiale farcito di prugne secche che ben si combinano con il gusto di questa carne. L’arrosto di maiale, o meglio ancora di cinghiale (che poi altro non è che un maiale selvatico), evoca immediatamente immagini di antichi fasti, come le interminabili partite di caccia medievali dove i nobili tornavano vittoriosi, carichi di selvaggina.

Guarda la videoricetta ⇒ Arrosto di maiale alle prugne

EGG NOG

L’Egg Nog, forse la più americana delle tradizioni natalizie, in realtà americana non lo è affatto. La ricetta infatti arriva dal Vecchio Continente, dall’Inghilterra, dove questo drink a base di latte, uova e zucchero veniva mescolato allo sherry o al brandy. Da lì passò in America e in Canada con i primi coloni e subito acquistò un aspetto più americaneggiante grazie all’aggiunta del rhum caraibico, assai meno caro degli altri liquori.

Prova subito la ricetta ⇒ Egg Nog

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti