SOTTOPIATTO Eventi

Degustazione Brunello di Montalcino 2013

di Jacopo Cossater 26 feb 2018 0

Dopo le anteprime del Chianti Classico, ecco alcuni dei Brunello più interessanti di una grande annata.

Ancora anteprime del vino toscane. Dopo il Chianti Classico ecco una breve panoramica su un’altra annata destinata a lasciare il segno, quella dei Brunello di Montalcino 2013. Una vendemmia che in gergo si potrebbe definire come “classica”, non quindi caratterizzata da un eccessivo calore, e che ha portato a vini mediamente freschi, a volte incisivi nella trama tannica, spesso molto rifiniti e mai sproporzionati nell’uso del legno. Vini nei migliori casi già godibili oggi per un territorio che sembra, mai come in questo ampio periodo di tempo, in grado di esprimere una coralità espressiva e un livello medio della propria produzione con pochissimi eguali in Italia e nel mondo.

Tra grandi nomi e qualche novità ecco alcuni dei Brunello di Montalcino più interessanti che a partire dalle prossime settimane e dai prossimi mesi sarà possibile trovare nei ristoranti e nelle enoteche.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 CORTE DEI VENTI
I vini di Clara Monaci colpiscono per una sempre maggiore espressività, così ben calibrati nel raccontare una zona a sud di Montalcino famosa per le sue terre rosse. Il suo Brunello 2013 è poi una delizia in termini di raffinatezza e allungo, impreziosito da un’intrigante nota salina che ne caratterizza il centro dell’assaggio. Sui 35 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 IL PARADISO DI MANFREDI
Sono anni che Florio Guerrini produce insieme alla moglie e alle figlie alcuni dei vini più vibranti della denominazione nel nome di una viticoltura naturale senza compromessi. Il Brunello 2013 è una meraviglia di dettagli e di energia, saporito e al tempo stesso purissimo, essenziale. Un rosso che si mette a nudo e che si presenta per quello che è, un grande Brunello di Montalcino. Sui 75 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 LE CHIUSE
Uno dei nomi storici di Montalcino è da molti anni anche uno dei riferimenti per chi ama i Brunello di impostazione più classica. Questo 2013 non fa eccezione, meraviglioso in termini di precisione e di ampiezza. Profondo, elegante, fresco e sostenuto da un’architettura tannica di mirabile incisività. Bellissimo. Sui 45 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 LE POTAZZINE
Una piccola cantina che riesce sempre a stupire per precisione e per eleganza. Così è il 2013, un incanto in termini di sapore e di leggerezza, centrato nella trama ed elegante nella tessitura. Da riassaggiare ancora e ancora. Sui 55 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 MASTROJANNI “VIGNA LORETO”
L’azienda di Montalcino che fa parte del Gruppo Illy continua a lavorare nel segno della continuità e dell’eccellenza. Il Vigna Loreto, Brunello che nasce da un terreno di matrice tufacea e che riesce a “leggere” con particolare precisione le diversità delle varie vendemmie, si presenta tanto più evoluto di altri vini della stessa annata quanto ricco di fascino. Maturo, caldo, avvolgente. Sui 90 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 POGGIO DI SOTTO
Uno dei grandi nomi di Montalcino, oggi nell’orbita del gruppo vitivinicolo Collemassari, riesce a rassicurare grazie a una continuità produttiva tutt’altro che scontata. Quello del 2013 è una altro Brunello di Montalcino che entrerà nella leggenda di questa cantina così celebrata: aggraziato, aereo, è in grado di distinguersi e giocare una partita tutta sua fatta di equilibrio in sottrazione. Salino, ha un’acidità purissima e un tannino tanto appena accennato quanto incisivo. Uno spettacolo. Sui 120 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 SALVIONI
Che vini quelli dei Salvioni, Brunello sempre centratissimi nell’eleganza e nell’allungo, sempre buonissimi appena messi in commercio e stupefacenti dopo qualche anno di ulteriore invecchiamento. Il 2013 spicca per purezza espressiva e per slancio, per acidità e per precisione del tannino. Rock’n’roll. Sui 90 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 SAN LORENZO
Luciano Ciolfi è tra i giovani viticoltori di Montalcino che negli anni è cresciuto con maggior velocità, i suoi sono infatti vini sempre più convincenti, eleganti, ricchi di belle sfaccettature. Il suo Brunello 2013 riesce a coniugare un piglio per certi versi classicheggiante splendidamente rifinito in un’ottica per certi versi contemporanea. Ha ritmo, è sostenuto da una trama tannica di ottima tensione e spicca per sapore. Complimenti. Sui 40 euro.

BRUNELLO DI MONTALCINO 2013 TIEZZI “VIGNA SOCCORSO”
È dal 1989 che Enzo Tiezzi continua a produrre alcuni dei vini più centrati della denominazione. La sua Vigna Soccorso, piccolo appezzamento coltivato ad alberello a due passi dal centro di Montalcino, stupisce per compattezza e per eleganza. Un Brunello succoso, lunghissimo, di particolare freschezza. Sui 35 euro.

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti