SOTTOPIATTO 3 Muffin e un architetto

Arrivederci estate, benvenuto autunno!

di Angela Simonelli 25 set 2017 0

Bavarese allo yogurt con uva arrostita per accogliere la stagione appena iniziata.

Bavarese allo yogurt con uva arrostita

Foto di Angela Simonelli

La fine dell’estate è sempre accompagnata dalla raccolta dell’uva da tavola e dalle vendemmie che riempiono le cantine per la produzione del vino. Un tempo erano i contadini che, insieme alle loro famiglie, passavano questo periodo lavorando nei campi da mattina a sera, in un festoso viavai di ceste piene di uva matura (e moscerini!).

La frutta raccolta veniva poi pigiata con i piedi per ricavarne il mosto, un succo aromatico e violaceo, che veniva lasciato fermentare e poi chiuso nelle botti. Con l’industrializzazione tanti passaggi della produzione sono stati affidati alle macchine e la vendemmia ha perso un po’ della sua magia, anche se i processi di vinificazione sono rimasti abbastanza simili nel tempo e i vini sono diventati sempre più eleganti.

L’uva è un frutto così particolare, simbolico, squisitamente dolce e ricco, che è difficile che non incontri il gusto dei nostri palati. Quella da tavola ha una buccia più fine e un sapore meno dolce rispetto a quella che viene impiegata nella vinificazione e può essere utilizzata per ricavare il succo d’uva, una valida alternativa al classico zucchero per dolcificare.

Questa bavarese allo yogurt è un dolce al cucchiaio che saluta l’estate e dà il benvenuto all’autunno e l’uva arrostita gli regala un tocco particolare e un profumo indimenticabile.  


BAVARESE ALLO YOGURT CON UVA ARROSTITA

Ingredienti (per 5 persone)

Per le bavaresi allo yogurt e succo d’uva:
250 g di yogurt intero non zuccherato
250 g di panna fresca
150 g di uva bianca da tavola
10 g di fogli di colla di pesce
un cucchiaino di miele

Per l’uva arrostita:
250 g di uva nera da tavola senza semi
olio extravergine d’oliva
un rametto di rosmarino

Preparazione della ricetta

Versate dell’acqua fredda con alcuni cubetti di ghiaccio in una boule e metteteci a idratare i fogli di colla di pesce.

Nel frattempo lavate bene l’uva sotto l’acqua corrente calda e poi passatela all’interno di un colino a maglia fine. Con il dorso di un cucchiaio premete in modo da far uscire il succo d’uva e da dividerlo dalle bucce e dagli acini. Dovrete raccogliere circa 80 g di liquido, che andrete in seguito a riscaldare in un pentolino per farci sciogliere la gelatina precedentemente strizzata. Lasciate intiepidire.

Panna e yogurt per la preparazione della bavarese.
Foto di Angela Simonelli

In un’altra ciotola montate la panna montata con il miele, unite lo yogurt e con una spatola mescolate con movimenti dal basso verso l’alto in modo da non far smontare il composto. Aggiungete infine il succo d’uva con la gelatina, mescolate con la spatola e poi versate il liquido all’interno degli stampi a forma di tronco di piramide. Trasferite nel freezer per circa 2 ore.

Preriscaldate il forno a 200 °C, poi rivestite una teglia con della carta forno e disponeteci sopra gli acini di uva nera. Irrorate con l’olio e spolverate con le foglie di rosmarino, infine trasferite la teglia in forno per 20-25 minuti. L’uva sarà giustamente arrostita quando gli acini si saranno aperti e avranno fatto colare il liquido, risultando leggermene appassiti. Mettete da parte l’uva arrostita e il succo formato sulla carta forno in un pentolino.

Disponete gli acidi d'uva sulla carta da forno
Foto di Angela Simonelli

Sformate le bavaresi e disponetele sui piatti da portata, riscaldate leggermente l’uva arrostita e il suo succo e poi fateli colare sopra ciascuna bavarese. Servite dopo 20 minuti in modo che la bavarese non risulti più congelata ma morbida.

Leggi le ultime ricette di Angela Simonelli:
 Crêpe salata con salmone e avocado
 Tortine paradiso
 Cous cous di pesce

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti