Il Castello di Verduno e i Barolo che barbarescheggiano

A cadenza irregolare stappo bottiglie che in passato – in un’altra epoca, in un altro mondo della critica – avevo altamente valutato, e ne do conto qui. Ne sortiscono conferme più o meno limpide, e talvolta sorprese...[leggi]

15 feb 2019 0

Tradizione e ossidazione

“La tradizione è custodia del fuoco, non culto delle ceneri”Gustav Mahler Nel vino che rapporto c’è tra tradizione e ossidazione? C’è un legame, un fil rouge? certo. Tanto per cominciare finiscono tutt’e due per “zione”. Poi, in...[leggi]

30 gen 2019 0

La Borgogna e le regole del caso

Anche il caso non è imperscrutabile, ha le sue regole. (Novalis) Quante possibilità ci sono di incontrare un celebre produttore di vino nella hall di un piccolo hotel semi periferico di Parigi? Poche, direi. Come sparare al buio...[leggi]

25 gen 2019 0

Un singolo vino da NOT, rassegna di vini franchi a Palermo

Nessuna città o cittadina, e dico nessuna, osa negarsi oggi uno straccio di manifestazione sul vino. Basta uscire di casa e nel cortile del condominio, o davanti al supermercato, o nella piazzola del benzinaio si trovano quasi...[leggi]

16 gen 2019 2

Dai Syrah alle Syrah

La prima volta in cui vidi i vigneti del Languedoc Roussillon avevo poco più di una trentina d’anni. Allora nel sud della Francia si produceva circa il 40% del vino di tutta la nazione, e credo che i numeri attuali non siano...[leggi]

11 gen 2019 0

Il nostro agente all’Avanà

L’Italia è la nazione che conta più vitigni autoctoni e rari: lo sappiamo, lo sappiamo. Ce ne vantiamo in ogni consesso degustativo quando siamo all’estero, tanto per chiarire che non siamo secondi a nessuno. È talmente vero che...[leggi]

19 dic 2018 1

In California c’è il mare

In California sono stato solo una volta, nel 1994 e nel 2000. Lì ho incontrato un signore che con un giro di parole mi ha fatto capire che in California c’è il mare. Il mare californiano è fatto: davanti… no, di dietro: di dietro...[leggi]

14 dic 2018 0

L’importanza delle i

“Nella vita la cosa più importante è scegliere di essere felici, imparare a essere felici”. Una massima molto utile, in apparenza anche profonda: non ci vogliamo abbastanza bene, ci carichiamo da soli di pesi psicologici che ci...[leggi]

12 dic 2018 0

Frammenti di un discorso stappatorio

Per me le serate iperalcoliche tra amici sono purtroppo sempre più rare. Le contorsioni metaboliche causate dall’ingestione di un numero impegnativo di vini sono relativamente facili da affrontare per un trentenne, un quarantenne...[leggi]

07 dic 2018 1

Come far smuovere il deretano dalla sedia a un rosso della Maremma toscana

Lo so, non suona benissimo. Ho parlato dei vini dell’azienda Ampeleia di Roccatederighi già due o tre volte negli ultimi anni. Un po’ troppo, pare che io abbia una qualche interesse poco chiaro. Che so, una percentuale sulle...[leggi]

30 nov 2018 0