Il nostro agente all’Avanà

L’Italia è la nazione che conta più vitigni autoctoni e rari: lo sappiamo, lo sappiamo. Ce ne vantiamo in ogni consesso degustativo quando siamo all’estero, tanto per chiarire che non siamo secondi a nessuno. È talmente vero che...[leggi]

19 dic 2018 0

In California c’è il mare

In California sono stato solo una volta, nel 1994 e nel 2000. Lì ho incontrato un signore che con un giro di parole mi ha fatto capire che in California c’è il mare. Il mare californiano è fatto: davanti… no, di dietro: di dietro...[leggi]

14 dic 2018 0

L’importanza delle i

“Nella vita la cosa più importante è scegliere di essere felici, imparare a essere felici”. Una massima molto utile, in apparenza anche profonda: non ci vogliamo abbastanza bene, ci carichiamo da soli di pesi psicologici che ci...[leggi]

12 dic 2018 0

Frammenti di un discorso stappatorio

Per me le serate iperalcoliche tra amici sono purtroppo sempre più rare. Le contorsioni metaboliche causate dall’ingestione di un numero impegnativo di vini sono relativamente facili da affrontare per un trentenne, un quarantenne...[leggi]

07 dic 2018 1

Come far smuovere il deretano dalla sedia a un rosso della Maremma toscana

Lo so, non suona benissimo. Ho parlato dei vini dell’azienda Ampeleia di Roccatederighi già due o tre volte negli ultimi anni. Un po’ troppo, pare che io abbia una qualche interesse poco chiaro. Che so, una percentuale sulle...[leggi]

30 nov 2018 0

La (fitta) corrispondenza naso/bocca

Un tempo, quando un biglietto dell’autobus costava cento lire e un cono gelato pure, gli estensori di schede di degustazione usavano l’espressione borbonica “corrispondenza naso/bocca”. Una locuzione che personalmente non ho mai...[leggi]

28 nov 2018 0

The bubble man

Homo bulla, dicevano gli antichi romani. L’uomo è [fragile come] una bolla. Come una bolla vive per una frazione di tempo, il tempo che gli è dato; e poi sparisce nell’aria sottile. Michel Onfray paragona il moto ascensionale...[leggi]

23 nov 2018 0

Una limonata colma di zucchero

"Così Pereira nutriva i vuoti d’ansia creati dal vortice mulinellante dei conflitti interiori, saziandoli con limonate colme di zucchero"Sostiene Pereira, Antonio Tabucchi Quattro o cinque anni fa, nella parte più...[leggi]

16 nov 2018 0

L'Etna delle contrade

Tornato dopo alcuni anni sulle pendici del sacro monte Etna, ho potuto nuovamente apprezzarne la ricchezza di terre vitate: che in zona viene derubricata a poca cosa ("eh, qui il vigneto non è granché, sono meno di mille...[leggi]

09 nov 2018 0

Festa mobile

“Mentre mangiavo le ostriche, con quel loro forte sapore di mare e quel loro leggero sapore metallico che il vino freddo cancellava, lasciando solo il sapore di mare e la tessitura succulenta, e mentre bevevo da ogni guscio il...[leggi]

31 ott 2018 0