il BOTTIGLIERE Degustazioni

L’importanza dell’attesa

di Fabio Rizzari 08 giu 2018 0

Un nuovo bianco, prodotto in numeri confidenziali, nelle terre della Bianchetta genovese.

Non bisogna giudicare un vino dalla riduzione: sarebbe riduttivo. Bisogna dare al vino che puzzicchia il giusto tempo per aerarsi (“aerare il locale prima del servizio”), dargli il giusto tempo di ascolto (

- “pronto, chi parla?”
- “buonasera, sono il vino tal dei tali, grazie di avermi aspettato”

), insomma: dargli il giusto credito.

Se non adoperassi le suddette cautele avrei sbrigativamente rubricato come non molto piacevole il San Pé 2017, il bianco che Natalia Mazzoli produce presso l’Agriturismo Il Castagneto di Castiglione Chiavarese (Liguria, Italia, Europa Meridionale).

Natalia, che si definisce “sceffa, contadina, sguattera e capoccia presso L 'Agriturismo Il Castagneto e cuoca&contadina presso L 'Agriturismo Il Castagneto”, al momento si affida alle sapienti cure di Andrea Marcesini per imbottigliare il suddetto vino. Che conta attualmente su numeri confidenzialissimi: meno di mille bottiglie per vendemmia.  

Di che si tratta, in sintesi? Nella parole di Natalia: “In sintesi? uve di vermentino, bianchetta, colombana, pigato e pochissima malvasia. Vite allevata a guyot, nessun trattamento eccetto un paio (al massimo) di verderame e uno di zolfo, altezza sul mare 180 metri, vista mare, esposizione sud, ottima escursione termica, in compagnia di borragine, lavanda, rose, alberi di mandorle, valeriana, olivi ovunque”.
Ok, ma come lo fai? “dieci giorni di macerazione sulle bucce, nessuna filtrazione, botte di acciaio da 500 litri, poi bottiglia.”

Che ne risulta? Ne risulta un bianco macerato dichiaratamente ostile sulle prime: uovo sodo, nafta, armadio chiuso. Sulle prime, sulle seconde e sulle terze. Ma sulle quarte, ecco che il vino si esprime, liberando profumi più salmastri, intensi, ricchi di carattere, e un sapore molto vibrante (sebbene in lieve esubero tannico). Un vino che ha personalità: se siete in zona Val Petronio, alle spalle di Sestri Levante, vale di sicuro una deviazione.  

COMMENTI (0) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Non ci sono commenti